14th Mag2017

Steven Seagal interdetto dall’Ucraina perchè considerato una minaccia alla sicurezza nazionale

Seagal è stato ufficialmente dichiarato una minaccia per la  sicurezza nazionale dell’Ucraina. È quanto comunicato in una lettera pubblicata dal sito Apostrophe dal servizio di sicurezza ucraino che ha deciso di vietare all’attore l’entrata nel territorio nazionale per i prossimi cinque anni.

Nel documento dell’intelligence di Kiev viene precisato che tale misura viene applicata a chiunque abbia commesso “azioni socialmente pericolose che contraddicono gli interessi del mantenimento della sicurezza in Ucraina”.

Nel 2016 l’attore ha infatti ricevuto la cittadinanza onoraria da parte della Russia che da sempre appoggia le ragioni dei separatisti ucraini nel conflitto civile che dal 2014 infiamma l’Est del Paese.

Seagal avrebbe dichiarato nel 2014  come “molto ragionevole” l’annessione russa della Crimea.

L’Ucraina ha inoltre recentemente vietato la partecipazione della Russia all’Eurovision song contest 2017 che si è svolto in questi giorni a Kiev.

Il nome di Seagal si va ad aggiungere a una corposa lista nera che già comprende diversi artisti ex sovietici e il collega Gérard Depardieu, cittadino russo dal 3 gennaio 2013 grazie a un decreto presidenziale firmato direttamente dal loro amico personale, Vladimir Putin.